giovedì 27 novembre 2008

Altri sei-otto mesi di purgatorio?

In sei mesi il Comune non è stato in grado di scrivere un bando di concorso. Quello che accade ormai correntemente in tutte le altri capitali (e non) europee è impossibile da noi. I sei mesi di sperimentazione scadono e non esiste bando, non esiste progetto, non esiste pianificazione delle stazioni. Non esiste nulla di nulla. Esiste forse, è quanto riporta Edoardo Sassi sull'edizione di oggi del Corriere della Sera, una ipotesi di proroga della sperimentazione (proroga, una parola che all'estero manco esiste) per altri 6 mesi. Così ci sarà un altro mezzo anno di tempo per (non) affrontare il problema...

6 commenti:

bikecity ha detto...

QUANDO E' INIZIATA LA SPERIMENTAZIONE DEL BIKE SHARING A ROMA HO PENSATO CHE PIANO... PIANO... PIANO...(MA MOLTO PIANO!!!!) QUALCOSA ANCHE QUI A ROMA POTESSE CAMBIARE....MI SONO RICREDUTO ANCORA UNA VOLTA..IL BIKE SHARING E' TROPPO AVANTI.......

Anonimo ha detto...

Su su, un po' di ottimismo!

Anonimo ha detto...

Salviamo il bike sharing :::

L'esperienza di altre capitali europee ci insegna che il successo di questo servizio si fonda sulla capillarita delle reti di distribuzione e non solo sulla centralità del servizio. Il 13 Dicembre questa esperienza a Roma subirà una svolta, o proroga per altri 6-8-12-24-36 mesi... o la ritirata della società CEMUSA. Quello che possiamo fare tutti insieme è dire forte e chiaro che cosi non è possibile continuare. Subito il bando di gara per l''estensione a 20.000 biciclette in tutta Roma, privato e pubblico potrebbero trovare un buon compremesso se solo si riuscisse a dialogare.

MOBILITIAMOCI SUBITO, MOBILITIAMOCI TUTTI per chiedere un incontro pubblico con l' ass.all'ambiente, l'assessore alla mobilita e la società CEMUSA per un tavolo di discussione con i cittadini (e fruitori del servizio)

Propongo quindi un appuntamento pubblico per Venerdi 5 dicembre 2008 alle ore 11:00 davanti la sede dell'assessorato all'ambiente di Roma.

Anonimo ha detto...

D'accordissimo ci si può vedere Venerdi 5 dicembre 2008 alle ore 11:00 davanti la sede dell'assessorato all'ambiente di Roma.
Uniti.

peter pan ha detto...

L'assessorato si trova in via di Porta San Sebastiano, 2, mi pare.
Se ce la faccio, appena finita una visita alle 10.30 in Prati, vengo.
Penso che sia utile cominciare ad incontrarci, anche in seguito, per organizzarci. E' una vergogna abbandonare una delle poche iniziative positive in questa città che muore di traffico.

sessorium ha detto...

Come è andata poi questa cosa?