venerdì 28 novembre 2008

Tanto, tanto invidiosi di Milano

0 commenti
Questa la campagna pubblicitaria milanese. Azzeccata, giusta, centrata, nel cuore del problema. Invidia, tanta invidia...

giovedì 27 novembre 2008

Altri sei-otto mesi di purgatorio?

6 commenti
In sei mesi il Comune non è stato in grado di scrivere un bando di concorso. Quello che accade ormai correntemente in tutte le altri capitali (e non) europee è impossibile da noi. I sei mesi di sperimentazione scadono e non esiste bando, non esiste progetto, non esiste pianificazione delle stazioni. Non esiste nulla di nulla. Esiste forse, è quanto riporta Edoardo Sassi sull'edizione di oggi del Corriere della Sera, una ipotesi di proroga della sperimentazione (proroga, una parola che all'estero manco esiste) per altri 6 mesi. Così ci sarà un altro mezzo anno di tempo per (non) affrontare il problema...

lunedì 24 novembre 2008

I Municipi che ci credono? Uno solo...

0 commenti
Nello sciattume che rischia di portare a morire l'esperienza del bike-sharing romano (mentre Milano fa faville), si distingue un numero, il diciassette. E' il diciassettesimo municipio (Prati \ delle Vittorie) ad essere stato, unico tra tutti, a approvare in consiglio -all'unanimità!- un ordine del giorno che impegna l'assessore all'ambiente di quel territorio -Roberto Tavani- a sollecitare l'amministrazione comunale per l'ampliamento del bike-sharing negli antichi Prati di Castello. Se tutti avessero fatto come loro, a quest'ora forse...

martedì 18 novembre 2008

Bike Sharing Roma, fa gruppo

1 commenti
Gruppo nel senso di Facebook. Tutti sul famoso social network, dunque, ad abbonarsi al nuovo gruppo "Bike Sharing Roma" creato da un nostro solerte lettore. Ampliamo le piattaforme sulle quali si può discutere di bike sharing nella capitale. Mentre noi discutiamo gli altri realizzano, dirà qualcuno, ed è vero, ma che altro possiam fare...?

lunedì 17 novembre 2008

Il bike sharing degli altri

0 commenti
Soddisfazione per gli amici milanesi e tanta, tanta invidia. Ecco i sentimenti che si possono provare da Roma navigando nell'ormai funzionante www.bikemi.com, il sito del bike-sharing milanese che sta per diventare operativo (entro una settimana) e che va a collocarsi tra i grandi bike-sharing d'Europa. Qui manca un mese alla fine della sperimentazione e il Comune non si è degnato neppure lontanamente di far sapere cosa vuole fare. Amarezza profondissima.

mercoledì 12 novembre 2008

Count Down

4 commenti
Stiamo entrando nel conto alla rovescia. Tra un mese finirà la sperimentazione che Cemusa ha regalato per 6 mesi alla città e il bike-sharing potrebbe scomparire del tutto. Niente bando, nessun interesse da parte delle multinazionali che gestiscono i bike sharing altrove (Milano, Barcellona, Parigi) essenzialmente a causa della situazione pubblicitaria da terzo mondo della città, dove spadroneggiano abusivi e dove non esiste un piano regolatore delle affissioni. Roma si avvia a diventare, nel breve volgere di qualche mese, l'unica città europea priva di bike-sharing.
Ma loro non diranno che è colpa della disorganizzazione della città, diranno che è colpa dei sette colli... Quanto ci scommettete?

domenica 2 novembre 2008

Le bici con il pannolino

0 commenti
Non ci si crede. Le biciclette del bike-sharing romano hanno bisogno del pannolino. Sono incontinenti. Si bagnano. Specie quando piove. Il problema vero? Le biciclette hanno un sellino in gradevole e comodo doppio materiale. Peccato che la comodità del materiale-spugna si è trasformato, in questi giorni di pioggia di fine Ottobre, in uno straccio imbevuto d'acqua piovana sul  quale il malcapitato roma-n-biker era obbligato a sedersi ed a bagnarsi vestiti, jeans, completi firmati... Ecco perché in men che non si dica sono comparsi i pannolini: buste, sacchetti della spesa e quant'altro. Tutto purché sia impermeabile e purché sia adatto a ricoprire il sellino della bicicletta traditrice: sostituite questi diamine di sellini in spugna.