venerdì 28 ottobre 2011

Ecco il bike-sharing a Roma


Un doppio danno. Sia perché non c'è un servizio che dovunque è stato realizzato ha fatto svoltare la mobilità urbana. Sia perché si alimenta la cattiva educazione, la violenza, la sopraffazione, la violazione delle regole. Quando, ipoteticamente, un servizio partirà davvero bisognerà ricominciare da capo: facendo capire ai signori proprietari di questi scooter che lì non si posteggia.
foto Claudio Salvatore

1 commento:

Anonimo ha detto...

http://trafficomatto.blogspot.com/2011/10/e-finita-come-temevamo.html

commentate voi… questo pazzo furioso
grazie