venerdì 25 novembre 2011

Bike-Sharing Roma partecipa alla giornata dei blog contro lo scandalo cartelloni

Lo ripetiamo per i meno attenti. A Roma -nella migliore delle ipotesi- ci sono 200mila impianti. Per avere un inizio (un inizio!) di bike-sharing decente ne occorrono 700. 700 impianti sono lo 0,4% dei 200mila presenti. Un numero così infinitesimale rispetto al quale cambierebbe davvero poco o nulla se gli impianti saranno in più rispetto al Piano Regolatore (Piano Regolatore che di per se è già una merdata) o saranno ricompresi nello stesso.

Purtroppo su questa questione si stanno alzando le solite polemiche, probabilmente sollecitate dagli stessi cartellonari mafiosi decisamente destabilizzati dal fatto che, per una volta in questa città, la pubblicità esterna non servirà soltanto a gonfiare i conti in banca del crimine organizzato, ma sarà utile per i cittadini dando in cambio un servizio. Micidiale per la camorra cartellonara visto che qualche cittadino (e qualche amministratore) a quel punto potrebbe chiedersi: ma se ci sono 700 cartelloni che ci danno un comodo e utile servizio di bike-sharing, come è possibile che 200mila impianti non ci diano nulla se non degrado e quattro lire (20milioni l'anno, una media di trenta centesimi al giorno per ogni impianto)?

Dunque in bocca al lupo al bando per il bike-sharing.

1 commento:

Anonimo ha detto...

Cari Bikesharing ROMA,
ma anche contro CARTELLONE SELVAGGIO..
--
Volevo porre l'attenzione sul fatto che l'azienda di trasporti di ROMA (ATAC) sia TECNICAMENTE FALLITA.
ORA:
Un comune serio metterebbe fine al caos dei cartellonari romani affidando la gestione degli spazi a un bando europeo (come dite voi a NApoli) i cui PROVENTI dovrebbero andare all'ATAC.
Così sarebbe un circolo VIRTUOSO.
L'aTAC dovrebbe essere obbligata a fare un bando per la gestione del bike sharing e prendere i sldi degli spazi per pagare bike sharing E TRasporto pubblico.
--
NON voler gestire i cartelloni porta agli aumenti del biglietto, al tracolo del TPL e al fallimento di ognipolitica di mobilità colletiva a ROMA..
COME è EVIDENTE che sia!!
Roma è GIA' oggi così...
---
Saluti