martedì 28 febbraio 2012

L'impossibilità di una città di diventare normale...

Milano, Lione, Parigi, Londra. La prossima estate, alla grande, New York. E molte altre. Sono le città che sono passate al bike-sharing ed hanno completamente cambiato faccia alla loro mobilità. Roma ci sta provando dal 2008 (vietato ridere) e non ce la sta facendo assolutamente. Nella migliore delle ipotesi le stazioni sarebbero state 80. Un decimo di quelle di Parigi in una città grande dieci volte Parigi. Il computo dei numeri lo abbiamo fatto qualche post fa. E la migliore delle ipotesi neppure si verificherà, visto che è notizia di questi giorni la sospensiva che il TAR ha dato sulla gara per il nuovo bike-sharing. Doveva concludersi tutto a metà febbraio, forse si andrà a maggio... E già ci aspettiamo una vertenza per ognuna delle 80 stazioni. Sapete com'è, torgono i posti ae maghine...

7 commenti:

NicV ha detto...

tutto come previsto...più o meno.

risultato pratico è che non vedremo mai un vero servizio di bike sharing.

Passo quasi tutti i giorni davanti a Villa Torlonia e ormai la stazione bikesharing è desolatamente vuota: fino a poco tempo fa c'era una bici (una!) ma ora è sparita pure quella.

ma per curiosità: si sa perchè il bando è stato bloccato?

Anonimo ha detto...

E io non lavoro....

Anonimo ha detto...

Che tristezza... Sarebbe interessante però sapere quanto ci costa questo "bike sharing fail..."

SakuƦambo ha detto...

Ma non sarebbe il caso di farsi sentire?

Anonimo ha detto...

Hanno messo 40 bici nuove ma gli utenti non le possono prendere.........questo perchè Bicincittà gli ha staccato il servizio. Soldi per le nuove bici spesi inutilmente (sapendolo).

Ugo ha detto...

Ho notato anche io la presenza di nuove biciclette, ma il servizio è bloccato. Qualcuno ha altre info in merito?

Anonimo ha detto...

Le bici ci sono e sono pure nuove purtroppo sono poche e sono poche pure le postazioni!!!
Se la trovi è favoloso e funziona!!!
Il sistema di tesseramento non è moderno non esiste un servizio online
Per i turisti non è prevista una tessera giornaliera o plurigiornaliera e il contratto è solo in italiano
Ahi Ahi Roma Capitale !!

le biglietterie sono poche solo Spagna ha la postazione bici nelle vicinanze le altre no!!!!