lunedì 7 maggio 2012

New York, Milano e le nostre umiliazioni

Mentre Roma risulta avere enormi difficoltà anche solo per assegnare un bando di gara che darà alla città un numero di stazioni di bike-sharing che sarebbero poche anche per un paesone da 50mila abitanti, in altre metropoli internazionali succedono faville.

A New York ormai è prossimo il lancio di un vastissimo schema di bike-sharing che, come abbiamo detto mesi fa, rappresenterà una tale botta d'immagine per il settore dal rendere ancora più ridicola la situazione della Città Eterna: nella Grande Mela ci saranno 10.000 bici e 600 stazioni così per partire. Citigroup, di questi tempi, ci investe più di 40 milioni. Poi ci saranno alcuni milioni di Master Card.

A Milano, intanto, il BikeMi continua a crescere alla grande. Il 3 maggio, pochi giorni fa, il servizio ha raggiunto il suo ulteriore record, doppiando quello fissato qualche giornata prima: 6.300 prelievi in un solo giorno. BikeMi è a tutti gli effetti un mezzo di trasporto della città di Milano. Per migliaia di persone al giorno ogni giorno.

Nessun commento: