lunedì 10 settembre 2012

Cosa ne pensiamo di Zingaretti? Male ne pensiamo!

2 commenti

Ciao e complimenti per il sito,
vorrei sapere da voi che ne pensate di Zingaretti per quel che concerne il bike sharing. Considerando il fatto che sarà lui il prossimo sindaco di roma, pensate che farà qualcosa per far crescere definitivamente questo servizio o l'affossera una volta per tutte? Io sono piuttosto pessimista, considerando "l'esperimento" fatto davanti al municipio di prati, con quelle bici elettriche già abbandonate messe li non si capisce a che scopo, praticamente inutilizzabili. Spero che abbia a cuore la cosa, ma mi piacerebbe che ne parlaste sul vostro sito per creare un dibattito in proposito con tutti noi. Grazie, e speriamo bene
Daniele Simbolotti


Cosa ne pensiamo di Zingaretti, Daniele? 
Ne pensiamo male. Molto male. La pantomima dei bike-sharing a chiazza di leopardo in giro per la città non solo è inutile (impossibile che funzionino neanche per mezza giornata), ma è dannosa perché fa confusione nella testa della gente che così sempre di più fatica a capire cosa è un vero bike-sharing. Una iniziativa, questa dei bandi vinti da alcuni municipi che ha dato modo a certi territori di installare 10 o 15 biciclette inutili in mezzo alla città, che va contro ogni logica, ogni significato e che dilapida denari pubblici. Se tanto ci dà tanto, Zingaretti e il suo staff del bike-sharing non hanno capito nulla e nulla di meglio del disastro alemanniano potranno fare. Ovviamente felici di essere smentiti, sia chiaro! Fermo restando che, come tutti ormai abbiamo imparato, non può esistere bike-sharing se non si sistema regolamento e mercato pubblicitario della città. Il bike-sharing verrà a valle di una profondissima riforma della cartellonistica che spazzi via le centinaia di ditte camorriste e mafiose e consegni questo business in gestione a multinazionale serie che fanno questo lavoro in tutto il mondo. Non dimentichiamo che Roma è l'unica città al mondo in queste condizioni. L'unica...
-Bike sharing roma