giovedì 9 gennaio 2014

Servizio di Striscia La Notizia sul "malfamato" bike-sharing romano. E purtroppo il sindaco conferma lo sbagliato progetto delle 80 stazioni\1000 bici a primavera

3 commenti:

Anonimo ha detto...

mah marino non mi convince...il suo piano di rilancio del bikesharing prevede sempre poche stazioni e la regola n°1 per un bikesharing di successo è l'elevato numero e capillarità delle stazioni. vedremo...80 sono meglio di niente per un popolo pigro e drogato di auto come i romani...magari se riuscissero a riciclare anche le stazioni già esistenti dell'atac sarebbe meglio. altro problema è che se mettono tariffe troppo alte fallisce nuovamente...la prima mezz'ora deve essere gratuita! inoltre non devono spenderci miliardi come per le stazioni del pincio e villa ada con le bici strafighe e costose della ducati...e non devono fare cavolate come il progetto Carica! del PD di cui allego un video dove le bici si prendono solo in determinati orari e a prezzi più alti di un noleggio https://www.youtube.com/watch?v=1WwGdIyQ-JI

Anonimo ha detto...

Ho visto sul TG 1 qualche giorno fa un servizio su Milano: l'Assessore si vantava di mettere a disposizione pure lui un migliaio di bici al costo complessivo di 5 MILIONI.
Ovvero 5.000 euro/bici. Bici Ferrari ? Aston Martin ?
A Torino le bici "gialle" sono state rubate a man bassa. Figuriamoci queste ..

Anonimo ha detto...

Prrrrr primavera di quale anno! Poveri illusi !