mercoledì 15 agosto 2012

La stazione del bike-sharing più vista dai turisti. Ecco come sta


Guardate attentamente. Siamo tra Via Minghetti e Via delle Muratte. Qui passano ogni giorno non sappiamo neppure quante decine di migliaia di turisti. Un percorso continuo che fa della tratta Pantheon Trevi forse la traiettoria più battuta dai turisti a livello europeo. La stazione sta lì, ridotta in questo modo. Non vi sono bici, manco a dirlo. I motorini non ingombrano l'area solo perché siamo a metà agosto. Il perno di una bici rubata fa bella mostra di se attaccato ad una colonnotta. Il pannello informativo è stato divelto e, per sicurezza (attenzione, per sicurezza), qui nella capitale della sciatteria interplanetaria hanno messo il solito camporom di tondini di metallo e rete arancione. Un accrocco di una pericolosità estrema: consigliamo qualcuno a fingere un incidente -plausibilissimo- ed a richiedere poi forti indenizzi al Comune. Dopo aver perso la causa, forse, la pianteranno di fare queste schifezze.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Ma che cce frega dde bici ! ciavemo a nazzionale che momenti vincemo l'europei, semo forti, Monti glie spacca r'culo a' Merkel e ai tedeschi der ca***.
Mica semo come l'olandesi, come lì svedesi e l'atri nordici der ca***, noi semo romaniiiii ! daje Tottiiii ahahahah

Tom ha detto...

Per curiosita' (e anche perche' sto faccendo una consulenza per degli ingegneri finlandesi sulla mobilita' a Roma) ho chiesto a Mobilita' Roma se e' attivo il bike sharing. Ecco la risposta ufficiale: Si. 29 stazioni. 364 bici. 18,000 utenti. La realta' lo sappiamo bene, ma l'addetto (molto gentile) non sembrava al corrente.